Compagnia di Teatro di innovazione, sperimentazione, infanzia e gioventù
Seguici su Youtube

MITI E LEGGENDE DELLA SARDEGNA – 18 ottobre alle ore 18:00 – Teatro Ferroviario

mitiQuesto fine settimana prosegue l’unica, vera stagione di teatro per ragazzi in Sardegna: FAMIGLIE A TEATRO organizzata dalla compagnia La Botte e il Cilindro.

Si tratta della trentunesima stagione. Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento classico per tutte le famiglie con spettacoli, in pomeridiana festiva e pre-festiva, dedicati ai bambini e ai ragazzi dai tre anni in su.
Domenica 18 ottobre alle ore 18:00 andrà in scena lo spettacolo di Akroama di Cagliari: MITI E LEGGENDE DELLA SARDEGNA.
Un divertente ed appassionante viaggio attraverso miti, leggende e personaggi della Sardegna, per rievocare luoghi, storie, atmosfere e suoni della nostra terra. La formazione di Ichnusa, le Surbiles, le Janas e Is muscas maceddas.

LA SICUREZZA IN TEATRO
Il Teatro Ferroviario riapre al pubblico in completa sicurezza.
DISTANZIAMENTO GARANTITO > circa 2 metri di distanza tra gli spettatori (i congiunti potranno stare vicini, a gruppi di 2 o 3 persone)
POSTI LIMITATI > 84 posti utilizzabili rispetto ai 226 abituali
MASCHERINE > sarà obbligatorio indossarla all’interno del teatro
SANIFICAZIONE > i locali saranno sanificati poche ore prima dell’ingresso del pubblico
MISURAZIONE DELLA TEMPERATURA > sarà possibile entrare in teatro con una temperatura inferiore ai 37°,5
IGIENIZZAZZIONE DELLE MANI > sarà richiesta l’igienizzazione delle mani all’entrata del teatro
REGISTRAZIONE DATI > come da protocollo ministeriale, verranno richiesti i dati degli spettatori per poi essere conservati per 14 giorni
PRENOTAZIONE > vi consigliamo di prenotare i vostri biglietti con qualche giorno di anticipo inviando una mail bigliettibottecilindro@gmail.com

CARNET STAGIONE
10 INGRESSI > € 60
Il carnet comprende 10 ingressi che ciascuno può acquistare e utilizzare durante tutta la stagione. Il carnet non è nominativo, questo significa che si può usare con parenti e amici con un massimo di 5 ingressi per ogni spettacolo. Il giorno dello spettacolo dovrai convertire gli ingressi in biglietti. Il carnet non da diritto al posto assegnato. Ti consigliamo di arrivare in teatro tra le 17:00 e le 17:45, orario di apertura della biglietteria.

Puoi acquistare il carnet nella biglietteria del teatro nei giorni di spettacolo di Famiglie a Teatro. Puoi prenotare il tuo carnet inviando una mail a bigliettibottecilindro@gmail.com

BIGLIETTI
Ingresso € 9 – Ridotto € 6
E’ possibile prenotare i biglietti solo inviando una mail a bigliettibottecilindro@gmail.com entro le ore 15:00 del giorno dello spettacolo. Non è possibile prenotare telefonicamente. Saranno valide esclusivamente le prenotazioni per le quali si riceverà conferma scritta per mail. La biglietteria apre alle ore 17:00. La scelta dei posti in teatro è libera.

MITI E LEGGENDE DELLA SARDEGNA
Scritto e diretto da
Ivano Cugia
con:Ivano Cugia, Michela L.Cogotti Valera, Andrea Gandini

“Miti e leggende della Sardegna” è uno spettacolo teatrale dedicato alle Scuole dell’Infanzia, Primarie ed al pubblico delle famiglie.
E’ un divertente ed appassionante viaggio attraverso miti, leggende e personaggi della Sardegna, per rievocare luoghi, storie, atmosfere e suoni della nostra terra. Gli attori prenderanno per mano i bambini e, attraverso la narrazione ed il canto, offriranno loro l’opportunità di ascoltare e vivere meravigliose storie senza tempo.
Lo spettacolo racchiude, al suo interno, quattro importanti miti e leggende della nostra terra: la nascita del mondo e la formazione di Ichnusa, le Surbiles, le Janas, Is muscas maceddas.
La Sardegna può vantare una storia ricca di tradizioni, ancora in essere presso le popolazioni. Frutto di fantasie locali, sempre con un fondo di verità, nascono per celebrare fatti, personaggi o luoghi, oppure servono a rispondere a domande che non trovavano soluzione.
Le storie sono raccontate utilizzando più tecniche teatrali e di drammatizzazione, con l’obiettivo principale di coinvolgere emotivamente i bambini e stimolarli all’ascolto, per far apprendere loro piccole ma importanti tracce del patrimonio culturale della Sardegna, in un capitolo che avvolge di magia e mistero la nostra antichissima isola. Le musiche accompagnano e completano l’opera teatrale.