Compagnia di Teatro di innovazione, sperimentazione, infanzia e gioventù
Seguici su Youtube

CAPPUCCETTO ROSSO

CAPPUCCETTO ROSSO copiadi Consuelo Pittalis
regia di Pier Paolo Conconi
aiuto regia Margherita Lavosi

con Consuelo Pittalis, Stefano Chessa,
Luisella Conti, Nadia Imperio

musiche originali di Gabriele Verdinelli
scene di Fabio Loi
maschere e costumi Luisella Conti, Nadia Imperio, Matteo Cardia
disegno luci Paolo Palitta
scenotecnica e fonica Michele Grandi

 

 

 

La trama
State bene attenti…c’era una volta un bosco. Vicino a questo bosco in un piccolo villaggio, abitavano una mamma con la sua bambina, che era talmente bella e cara che tutti al sol vederla le volevano bene. Ma più di tutti le voleva bene sua mamma, anzi, la mamma della mamma, cioè sua nonna, che non sapeva più cosa regalarle. Un giorno le cucì un cappuccio di velluto rosso, che le stava così bene che la bambina non volle più toglierselo, e così tutti presero a chiamarla… Cappuccetto Rosso…

La messa in scena
Chi non conosce la favola della bambina che si perde nel bosco?
Tra le più note e amate al mondo, Cappuccetto Rosso, è una favola senza tempo che è stata riproposta negli anni ora in chiave ironica, ora in chiave moderna, rimaneggiata e spesso rovesciata…
Oggi “La Botte e il Cilindro” vuole far rivivere lo spirito originale della fiaba, ricreando più fedelmente possibile le atmosfere, i contenuti e le metafore insite nella storia, mescolando sapientemente le due versioni più diffuse (quella dei fratelli Grimm e quella di C. Perrault) con un tocco di invenzione e fantasia che rendono il testo tutto nuovo, senza tradirne il senso originario per restituire ai bambini la gioia di una fiaba antica, narrata così come è stata sempre narrata, bella solo per il fatto di esistere…
Il testo è stato rielaborato a partire dalle versioni originali dei Grimm e di Perrault, per poi perdersi nelle impressioni evocate dal bosco come luogo accogliente ma nello stesso tempo selvaggio e misterioso e andare a cogliere la suggestione del colore rosso…una produzione tutto sommato fedele, ma che lascia spazio a qualche piccola sorpresa.
Le tecniche utilizzate sono una felice combinazione di Musiche, Immagini e Recitazione… Per mangiarvi meglio!

Rassegna Stampa
COSÌ CAPPUCCETTO ROSSO RITORNA ALLE ORIGINI
(La Nuova Sardegna 28.01.2012)

Foto di Piera Tirotto

Consuelo Pittalis - Cappuccetto Rosso Consuelo Pittalis 2 Consuelo Pittalis e Nadia Imperio IMG_0296 IMG_0299 IMG_0303 IMG_0308 IMG_0311 IMG_0322 IMG_0328 IMG_0341 IMG_0351 IMG_0380 IMG_0399 IMG_0391 IMG_0483 IMG_0501 IMG_0509 IMG_0516 IMG_0534 IMG_0572 IMG_0600 IMG_0611 IMG_0624