Compagnia di Teatro di innovazione, sperimentazione, infanzia e gioventù
Seguici su Youtube

LE AVVENTURE DI PEPINO E PEPITA

pepino-e-pepitadi Consuelo Pittalis
regia di Pier Paolo Conconi
.
.
con Stefano Chessa, Luisella Conti, Marta Pala, Consuelo Pittalis
.
.
scene e costumi di Luisella Conti
disegno luci Paolo Palitta
scenotecnica Michele Grandi
.
.
.
.

.

.
C’era una massa di fango che rotolando nel fiume si ingrossò sempre di più, sinché qualcosa da dentro si mise a scalciare e venne fuori una creatura tutta d’oro e si chiamava Pepita. Invece Pepino era nato e cresciuto dentro ad un grano di pepe. Una volta starnutì così forte che il grano di pepe si spaccò e lui dovette uscire…
Un giorno Pepino parte e va a trovare Pepita. È la prima volta che va così lontano da casa sua, è un viaggio nuovo ed emozionante: chissà cosa ci sarà nella casa dai mille campanelli di cui parla tanto Pepita? Esplorarla insieme è un’avventura meravigliosa ed elettrizzante, divertente e piena di suspence… Cosa ci sarà dietro la porta rossa? Pepino la apre e si ritrova nel sottosopra… Dietro la porta gialla ecco un circo improvvisato, colorato e caotico, tutto da ridere e ballare… Sssh! La luce si spegne all’improvviso: chi si nasconde sotto il letto? E chi si lamenta nello sgabuzzino? Beh, se hai un problema o un dubbio meglio chiedere a Biascicone. Ma dove si nasconde? E ancora: strani animali, buffi personaggi, la notte in persona e una scatola cinese…Tra una probabilità e un imprevisto, si sa, un’avventura tira l’altra…uno spavento, una risata, una brutta lite… e ci rimane ancora il tempo di escogitare un piano per mangiare Yuki. Insomma un viaggio che farà litigare e che avrà momenti di paura e difficoltà, ma che farà scoprire anche il divertimento e la condivisione delle esperienze che rafforzeranno l’amicizia e la renderanno davvero unica e speciale…come i nostri protagonisti.
La Botte e il Cilindro presenta uno spettacolo tutto nuovo – a partire dal soggetto – dedicato in particolare ai bambini più piccoli, per affascinarli e divertirli e, speriamo, emozionarli.